Il cliente è il focus (2)

Nell’articolo precedente ho parlato del FOCUS CLIENTE nella nostra attività, ma in realtà lo è in tutte le attività, professionali o commerciali.

Il cliente è al vertice della piramide e, per quanto a volte ci si possa trovare di fronte dei gran rompic…o mentecatti (come non pensare a molti miei amici che lavorano in GDO, ad esempio), restano sempre quelli che pagano lo stipendio. Alcune volte, certo, bisogna anche fare in modo che costoro non abusino di tale “potere” e in certi casi avere la forza o il coraggio di perderli.

ball-563970_1920

Il cliente può essere anche “condiviso” con altri colleghi professionisti, nel mio caso gli agenti immobiliari sono la categoria principale. Io da pochi mesi li frequento per motivi di lavoro e quindi non mi esprimerò oggi, ma lo farò sicuramente quando avrò raggiunto una massa critica di visite/contatti per avere un dato oggettivo. Mi limito a ribadire quanto già anticipato su Facebook con un piccolo post, dove esprimevo riserve sulla reale importanza del cliente per l’80% degli agenti immobiliari conosciuti. Percentuale degli agenti con i quali ho fatto incontri o trattative ma che non ha fatto scattare la collaborazione, ovviamente. Quei pochi con i quali collaboro hanno il cliente come focus. Continua a leggere Il cliente è il focus (2)

Il cliente è il focus (1)

Ogni lavoratore con la sua attività deve portare un beneficio concreto al CLIENTE, deve mettere il focus prima sul cliente e poi sulle sue provvigioni (o bonus). Tranquillo, non ho abusato del rhum ma se nel 2016 c’è ancora qualcuno, professionista o azienda o ditta individuale, che pensa dopo al cliente o non lo pensa affatto, allora è destinato all’estinzione.
Senza entrare in sofisticati discorsi di marketing, mettere il CLIENTE al centro dell’attività è vincente e per quanto mi riguarda è sempre stato così, anche quando mi occupavo di prestiti personali da lavoratore dipendente.

ball-563965_1920

Obbligato dal budget (e dai capi) a fare polizze accessorie sui prestiti personali, ero tra i pochissimi a venderle motivandole e questo per due motivi fondamentali:

  1. fregare il cliente “appioppando la polizza” oltre che scorretto è anche un idiozia commerciale perchè il cliente soddisfatto e contento fa da buon referall;
  2. il cliente in GDO ti piantava un casino immane per uno scontrino sbagliato di pochi centesimi…immagina un cliente del genere dove gli “infilavi” la polizzetta che faceva saltare il taeg…inimmaginabile cosa sarebbe successo!

Continua a leggere Il cliente è il focus (1)